Ritorna la Kodak Gold 200 in formato 120

Sezione Principale - Fotografie e Passioni

Moderatori: NatRiscica, maucas, simone toson, luca rubbi

roger
Messaggi: 204
Iscritto il: ven apr 17, 2009 6:59 pm
Avatar utente
maucas
Messaggi: 2245
Iscritto il: lun apr 25, 2011 7:51 pm
Località: Napoli/Cosenza
A 20 euro ma anche no...
Maurizio Cassese.
Avatar utente
[schyter]
Messaggi: 1307
Iscritto il: mer feb 08, 2017 4:24 pm
Località: Lodi
Contatta:
maucas ha scritto: gio mar 24, 2022 11:17 pm A 20 euro ma anche no...

???? 20€ ??? se il mio inglese scolastico non mi tradisce, mi sembra di leggere che costerà il 25% in meno rispetto alla
Ektar/Portra ..........
Cos'è la fotografia pinhole? Come dire che si sente un leggero fruscio ascoltando un vecchio 78 giri su un grammofono a manovella! ;/)

La perfezione ha un grande difetto, tende ad essere noiosa. ;/)
Enrico-To53
Messaggi: 73
Iscritto il: sab mar 06, 2021 5:50 pm
sono contento se ci sono ancora utilizzatori della pellicola, ma personalmente trovo (visti di persona i risultati e tenendo conto dei costi affrontati) che oggi ne sia ancora logico l'uso solo se si è in grado di seguire personalmente tutto il processo, dallo sviluppo alla stampa,e questo per il colore è da pochi, a differenza del bianconero molto più alla portata di tanti.
scattare con una pellicola a colori, per poi affidarla ad un laboratorio che nella migliore delle ipotesi la scansiona (velocemente e a bassa risoluzione per via del rapporto costo/guadagno) e la stampa in digitale, non mi pare una soluzione logica, almeno se ciò che interessa è il risultato e non il percorso
Avatar utente
[schyter]
Messaggi: 1307
Iscritto il: mer feb 08, 2017 4:24 pm
Località: Lodi
Contatta:
beh ... se piace la resa analogica di una stampa colore, basta trovare il lab che stampa ancora sotto ingranditore ... ce ne sono diversi ed addirittura negli ultimi anni stanno aumentando.
Cos'è la fotografia pinhole? Come dire che si sente un leggero fruscio ascoltando un vecchio 78 giri su un grammofono a manovella! ;/)

La perfezione ha un grande difetto, tende ad essere noiosa. ;/)
Enrico-To53
Messaggi: 73
Iscritto il: sab mar 06, 2021 5:50 pm
[schyter] ha scritto: ven mar 25, 2022 4:08 pm beh ... se piace la resa analogica di una stampa colore, basta trovare il lab che stampa ancora sotto ingranditore ... ce ne sono diversi ed addirittura negli ultimi anni stanno aumentando.
una buona cosa, anche se non ne faccio più uso fa piacere sapere che chi ne necessita ha la possibilità di usarla senza compromessi qualitativi, non so però quanto possano essere alti i costi
Avatar utente
[schyter]
Messaggi: 1307
Iscritto il: mer feb 08, 2017 4:24 pm
Località: Lodi
Contatta:
mediamente una stampa 30X40 a colori analogica su carta Fuji Cristal Archive DPII lucida/matt va dai 12 ai 15€ ...

8/9€ una 24x30

il b/n su politenata circa un 20% in meno
Cos'è la fotografia pinhole? Come dire che si sente un leggero fruscio ascoltando un vecchio 78 giri su un grammofono a manovella! ;/)

La perfezione ha un grande difetto, tende ad essere noiosa. ;/)
Enrico-To53
Messaggi: 73
Iscritto il: sab mar 06, 2021 5:50 pm
grazie per l'informazione
Avatar utente
Stefano Tambalo
Messaggi: 2074
Iscritto il: mer mag 13, 2009 4:26 pm
Località: Verona
Contatta:
roger ha scritto: mar mar 22, 2022 9:55 am Che dire, una ottima notizia!

https://emulsive.org/articles/news/25-c ... 120-format
Concordo! Il prezzo non è trascurabile, certo, ma per gli hobbisti/amatori contenere i costi non è quasi mai al primo posto. Ammettiamolo :grin:
roger
Messaggi: 204
Iscritto il: ven apr 17, 2009 6:59 pm
maucas ha scritto: gio mar 24, 2022 11:17 pm A 20 euro ma anche no...
Considerando che viene venduta solo in confezioni da 5 rulli, anche sì dico io, se fosse come dici tu (scusa il gioco di parole). 20 Euro 5 rulli 120 freschi nel 2022 è un sogno.
roger
Messaggi: 204
Iscritto il: ven apr 17, 2009 6:59 pm
Stefano Tambalo ha scritto: lun mar 28, 2022 10:45 am
roger ha scritto: mar mar 22, 2022 9:55 am Che dire, una ottima notizia!

https://emulsive.org/articles/news/25-c ... 120-format
Concordo! Il prezzo non è trascurabile, certo, ma per gli hobbisti/amatori contenere i costi non è quasi mai al primo posto. Ammettiamolo :grin:
https://silvergrainclassics.com/en/2021 ... -analysed/

Qua spiegano perfettamente le cose.
Concordo anche io sui prezzi alti, ma conosco tanta gente che ci lavora e che anzi lavora quasi solo a pellicola. Capisco che sia difficile da credere ma è così.
Io personalmente non ci lavoro ma scatto solo a pellicola.
Per il mio modo di fotografare trovo il digitale brutto e inutile, non me ne voglia nessuno.
roger
Messaggi: 204
Iscritto il: ven apr 17, 2009 6:59 pm
Enrico-To53 ha scritto: ven mar 25, 2022 11:00 am sono contento se ci sono ancora utilizzatori della pellicola, ma personalmente trovo (visti di persona i risultati e tenendo conto dei costi affrontati) che oggi ne sia ancora logico l'uso solo se si è in grado di seguire personalmente tutto il processo, dallo sviluppo alla stampa,e questo per il colore è da pochi, a differenza del bianconero molto più alla portata di tanti.
scattare con una pellicola a colori, per poi affidarla ad un laboratorio che nella migliore delle ipotesi la scansiona (velocemente e a bassa risoluzione per via del rapporto costo/guadagno) e la stampa in digitale, non mi pare una soluzione logica, almeno se ciò che interessa è il risultato e non il percorso
Io ho sempre creduto poco o nulla al fotoamatore che fa tutto in casa, da solo, "perché nei laboratori sono incapaci" e quindi diffida di tutto quello che non è casalingo. Soprattutto con il colore, che richiede attrezzatura e padronanza della tecnica non indifferenti. Basta infatti fare un giro sui forum o gruppi di amatori che mentono sapendo di mentire per vedere negativi sviluppati male, pieni di macchie, polvere e stampe orrende, "però l'ho fatto io in casa". Lodevole per carità, ma che sia un passatempo, un lavoro di ricerca o un mestiere vero è proprio io sono per il non sprecare tempo, risorse e quattrini. E' anche vero che è pieno di minilab che lavorano malissimo e di laboratori industriali che fanno pure peggio. Ma ci sono eccellenze come Arrigo Ghi o Simone Casetta (parlo sempre di colore). Basta sapere dove andare.
Rispondi